Il recupero del legno e la valorizzazione dei segni d’usura: il Parquet Anticato

Il parquet, detto anche palchetto, parchettatura, parchetto, parch o tassello, un pavimento in legname costituito da numerosi segmenti di legno che possono essere sistemati in modo geometrico, secondo i gusti.

vantaggi principali del parchetto sono di donare calorericercatezzacomfort e un effetto decorativo alle diverse zone degli ambienti interni o esterni in cui viene collocato, ottimizzarne l’isolamento termico e acustico e incrementare il valore di ogni immobile in cui presente.

Ogni tipo di parquet si contraddistingue per dei colori, dei contrasti di luce e delle sfumature cromatiche differenti da proteggere nel tempo con la giusta manutenzione cosicché non diventi opaco, gonfio e pieno di graffi, insomma rovinato.

Anche il parquet anticato, ossia il parquet con effetto invecchiato, richiede sia la manutenzione ordinaria sia delle cure straordinarie con scopi protettivi e riparativi contro il calpestio quotidiano, le temperature e gli agenti atmosferici a seconda di dove viene posizionato, il sole diretto, lo spostamento dei mobili e la caduta di oggetti taglienti o appuntiti.

Si tratta di cure manutentive da eseguire con delicatezza e con la corretta frequenza poiché sono fondamentali per conservare molto pi a lungo la bellezza e la funzionalità del parquet nonché per correggerne i difetti e le rotture e prevenirne le deformazioni fisiche e i cambiamenti cromatici.

Di seguito analizziamo nel dettaglio il recupero del legno e la valorizzazione dei segni d’usura: il Parquet Anticato. Scopri tutto ciò che ti serve sul parquet anticato: che cos’è , come si presenta e come viene trattato.

Che cos’è, come si presenta e come deve essere trattato un parquet anticato?

Un parquet anticato, chiamato anche parquet antichizzato o parchetto con effetto invecchiato, una pavimentazione di legno nuovo o recuperato cui stata data una patina d’antico per rendere omaggio in modo artigianale alle epoche passate attraverso il procedimento dell’anticatura.

Si parla quindi dell’incontro fra lo stile più contemporaneo e il passato più classico che offre la possibilità di scegliere fra tinte diverse, ad esempio, il bianco, il marrone, il miele e il nero, e di apportare maggior intimità e calore all’atmosfera di qualsiasi ambiente. In particolare, l’aspetto del parquet anticato simula l’estetica imperfetta di un parchetto molto calpestato e usurato naturalmente grazie all’ uso di legname rustico ricco di fessure, spaccature e nodi, di norma, legno di rovere, cioè la quercia.

Più nello specifico, per dare un’apparenza di logoramento e ruvidità della superficie, il parquet viene spazzolato e lisciato con la pialla manualmente.

l vantaggio principale del parquet anticato di ottenere una pavimentazione apparentemente antica per senza andare incontro agli alti costi che sarebbero invece previsti con un parquet realmente antico o con l’acquisto di un parquet nuovo.

Per invecchiare il legno di un parquet recuperato, in primis bisogna attuare la lamatura, che consiste nella rimozione dello strato pi superficiale del pavimento sfruttando una levigatrice equipaggiata con spazzole abrasive, nella levigazione meccanica usando altri tipi di spazzole e nella stuccatura per eliminare le graffiature e le abrasioni pi vistose. Questi passaggi vengono effettuati preventivamente e non in loco, verrà acquistato quindi il legno già pronto.

Inoltre, anche necessario togliere lo stucco eccedente una volta che lo stesso si asciugato usando sempre la levigatrice.

Alla fine della lamatura, il parquet anticato deve essere semplicemente deterso con dei prodotti neutri.

Fra gli altri suggerimenti, per recuperare un parquet molto rovinato, è anche possibile verniciarlo in modo originale facendolo sembrare antico, così da nasconderne i segni di usura più evidenti e ottenere uno stile retrò accattivante. Allo stesso scopo, anche possibile stuccare, spazzolare e sbiancare il legno del parquet per invecchiarlo apparentemente.

Che cosa bisogna fare per conservare a lungo un parquet anticato o un altro tipo di parquet?

Al di là del fatto che il legno del parquet provenga da specie esotiche o autoctone, il tipo di manutenzione da eseguire dipende dal tipo di finitura, se ad olio, vernice o cera, è bene quindi rivolgersi agli stessi tecnici che hanno installato il parquet oppure a professionisti artigiani del settore, per ricevere i migliori consigli per conservarlo bello e funzionale il più a lungo possibile.