Raccordo tra pavimenti: integrazione di un parquet pre-esistente

Raccordo tra pavimenti per parquet pre-esistenti

Se hai effettuato dei lavori di ristrutturazione in casa, nel demolire stanze e tramezzi, ti sarà capitato sicuramente, anche più di una volta, che il piano di calpestio di due ambienti possa avere delle parti mancanti, quote leggermente diverse anche di pochi millimetri o pavimentazioni differenti.

In tal caso, se vuoi mantenere il tanto amato parquet di casa, ma hai la necessità di integrare le zone di pavimentazioni mancanti, occorrerà creare un progetto creato ad hoc, che permetta un conseguente lavoro di restauro e di integrazione artigianale del parquet originale, così da creare un pavimento che sia il più omogeneo possibile.

L’obiettivo in questi casi, se non si conosce la tipologia di parquet installato, è quello di riuscire a simulare il colore o la trama del legno, rintracciare la stessa tipologia di legno, per integrare le parti mancanti o sostituire parti troppo rovinate dovute all’eliminazione di un tramezzo.

Un’altra opzione possibile è quella di realizzare la posa di un parquet su misura, qualcosa di diverso all’esistente che faccia contrasto con il resto, creando un elegante ed interessante gioco a livello geometrico e cromatico.

In ogni caso il consiglio è quello di affidarsi ad esperti artigiani nel lavoro di raccordo ed integrazione. Ma andiamo a scoprire quali sono le possibilità e gli effetti che si possono raggiungere nell’integrazione di un parquet pre-esistente.

Raccordo tra pavimenti in parquet a livelli diversi: come fare?

Ribadiamo il concetto che in questi casi va effettuato un attento e preciso lavoro di artigianato, se si desidera un lavoro preciso che non si noti all’occhio. Nel nostro caso, i nostri posatori professionisti garantiscono la massima precisione in termini di realizzazione di un progetto su misura, finalizzato a coprire le parti mancanti di una pavimentazione, grazie all’esperienza maturata negli anni.

In questi casi si possono incontrare diverse tipologie di problematiche: ad es. risolvere il raccordo tra parquet a quote leggermente diverse, qualora si demolisca una parete, in quanto capita spesso che il piano di calpestio di due ambienti possa presentare un dislivello.

Nel caso in cui si tratta di pochi millimetri, si può agire inserendo delle soglie sagomate che eliminarono ogni gradino oppure si può attuare un intervento di lamatura. Quest’ultimo procedimento è caratterizzato dalla levigatura delle superfici, da parte degli artigiani, in modo da raggiungere l’altezza di congiunzione, o in alcuni casi specifici è possibile intervenire sul sottofondo.

Un’altra soluzione mirata a raccordare i pavimenti sia da un punto di vista estetico, che da un punto di vista funzionale, nel caso in cui i parquet siano diversi, è quella che prevede di formare un listone, attraverso un parquet tagliato su misura, con inserto in materiale uguale ad uno dei due pavimenti. In questo modo potrai creare continuità visiva, ma al tempo stesso estinguere il dislivello, che non sarà percepibile alla vista.

Altra soluzione interessante è quella di disporre le fughe dei nuovi listelli nel senso opposto all’esistente oppure mettere in posa listelli con formato e trama differente, per ottenere un effetto decorativo.

Raccordo tra pavimenti in parquet: la cura del dettaglio ed il progetto su misura

Il pavimento in parquet è realizzato in legno, un materiale che è soggetto a dilatazioni termiche. Nel caso in cui dovrai integrare il tuo parquet di casa, attraverso un raccordo fatto su misura, si deve considerare anche questo aspetto, per evitare problemi nel calpestio e nella posa in opera.

Noi che siamo artigiani professionisti in quest’ambito, sappiamo bene come operare in tal senso e siamo in grado di realizzare un progetto ed un raccordo che miri a risolvere anche queste problematiche.

Se l’intera casa è rivestita con una pavimentazione in parquet uguale ed il tuo desiderio è quella di mantenerla ed integrare le parti mancanti, nessun problema. Solitamente quando si sceglie di mantenere un pavimento, durante i lavori in casa, lo si fa proprio per i pavimenti in parquet, molto più pregiati delle comuni pavimentazioni.

Nel caso in cui l’obiettivo è quello di mantenere la stessa essenza in legno, per colmare le zone mancanti di pavimentazioni dovute ad eliminazioni di stanze e pareti, si deve tenere conto che non è sempre facile trovare la stessa dimensione di listone in commercio. In tal caso, siamo in grado di tagliare su misura i listoni, in modo da integrare la pavimentazione così da renderla più omogenea possibile, sia nella forma che nel colore, senza che si notino le differenze nel raccordo.

Altrimenti, una soluzione che possa dare una nota di carattere in più, è quella di ruotare il senso di posa del pavimento, così da definire un leggero contrasto tra le due pavimentazioni e creare un gioco architettonico che diventi anche elemento caratteristico dell’ambiente abitativo.